IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 La Guida Cecchini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: La Guida Cecchini   Sab Mag 14, 2011 11:41 am

Tex dalla A alla Z di D. Cecchini, 1994
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1882
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: La Guida Cecchini   Dom Mag 15, 2011 11:53 am

La Guida Cecchini è la vera prima pietra miliare "ufficiale" dell'analisi cronologica ragionata di Tex. La guida, che porta di fatto alla catalogazione delle svariate edizioni di Tex... dalla aut. 478 spillata fino alla aut. 2926 brossurata, parte dalle censure con le quali ha letteralmente aperto le porte della immensa babele cronologica texiana.
Dico "ufficiale" perchè la storia delle censure parte dalle case degli appassionati già negli anni '70 quando i collezionisti si confrontavano con albi, riscontrandone differenze di linguaggio e di disegno.
Ma Denny Cecchini ha saputo cogliere tutte le informazioni possibili e passarle alle stampe dando inizio ad un "dibattito" che continua ancor oggi.

Spesso si cita il libro "TEX dalla A alla Z" come un lavoro che contiene errori cronologici "clamorosi". E' vero, ci sono alcuni errori, a mio avviso assolutamente perdonabili (vedi la copia del 4 NC nel bellissimo albo), ma personalmente tendo a vederci tutto il "buono" che l'amico Danny ha prodotto.
Se proprio devo trovarci "qualcosa", noto che l'autore tende a considerare il materiale di ristampa come appartenente ad una periodicità sistematica: ad esempio gli albi censurati aut. 478 con e senza strillo che lui tenta di collocare in qualche modo in una "data" di pubblicazione.
Io sono dell'idea che l'Audace, poi Araldo, a quei tempi si premurò di immettere sul mercato quanti più albi era possibile, viste le crescenti richieste dei lettori, per cui pensare che la prima ristampa censurata con strillo non andò oltre la data del maggio 1962 è quasi un 'illusione!
Si arrivò a stampare, senza badare a gerenze, strilli, censure et etc.. e con la probabile "colpa" della tipografia, albi che, di fatto, non possono essere cronolocizzati , per via di logiche contraddizioni temporali: 478 Non Censurati RFW senza strillo in quarta, databili solo dal giugno 1962.
Ma gli stessi NC, probabilmente ristampati alla rinfusa, a mio avviso "rintracciabili" solo seguendo la "via della carta": la tipografia, poi le dimensioni. Infine gli slogan, gerenze, strilli e censure (queste ultime solo dopo aver messo in "pole" il ceppo storico che contraddistingue i primi 14 numeri).

Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
sergio comis
insinuatore
avatar

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 07.05.11

MessaggioTitolo: Re: La Guida Cecchini   Mar Mag 17, 2011 8:44 am

Admin ha scritto:
La Guida Cecchini è la vera prima pietra miliare "ufficiale" dell'analisi cronologica ragionata di Tex. La guida, che porta di fatto alla catalogazione delle svariate edizioni di Tex... dalla aut. 478 spillata fino alla aut. 2926 brossurata, parte dalle censure con le quali ha letteralmente aperto le porte della immensa babele cronologica texiana.
Dico "ufficiale" perchè la storia delle censure parte dalle case degli appassionati già negli anni '70 quando i collezionisti si confrontavano con albi, riscontrandone differenze di linguaggio e di disegno.
Ma Denny Cecchini ha saputo cogliere tutte le informazioni possibili e passarle alle stampe dando inizio ad un "dibattito" che continua ancor oggi.

Spesso si cita il libro "TEX dalla A alla Z" come un lavoro che contiene errori cronologici "clamorosi". E' vero, ci sono alcuni errori, a mio avviso assolutamente perdonabili (vedi la copia del 4 NC nel bellissimo albo), ma personalmente tendo a vederci tutto il "buono" che l'amico Danny ha prodotto.
Se proprio devo trovarci "qualcosa", noto che l'autore tende a considerare il materiale di ristampa come appartenente ad una periodicità sistematica: ad esempio gli albi censurati aut. 478 con e senza strillo che lui tenta di collocare in qualche modo in una "data" di pubblicazione.
Io sono dell'idea che l'Audace, poi Araldo, a quei tempi si premurò di immettere sul mercato quanti più albi era possibile, viste le crescenti richieste dei lettori, per cui pensare che la prima ristampa censurata con strillo non andò oltre la data del maggio 1962 è quasi un 'illusione!
Si arrivò a stampare, senza badare a gerenze, strilli, censure et etc.. e con la probabile "colpa" della tipografia, albi che, di fatto, non possono essere cronolocizzati , per via di logiche contraddizioni temporali: 478 Non Censurati RFW senza strillo in quarta, databili solo dal giugno 1962.
Ma gli stessi NC, probabilmente ristampati alla rinfusa, a mio avviso "rintracciabili" solo seguendo la "via della carta": la tipografia, poi le dimensioni. Infine gli slogan, gerenze, strilli e censure (queste ultime solo dopo aver messo in "pole" il ceppo storico che contraddistingue i primi 14 numeri).


che ti devo dire, sarebbe da prendere la macchina del tempo per capirci qualcosa. Cecchini non ha commesso a mio parere solo l'errore del 4 nel bellissimo ma anche altri (edizioni inesistenti), però concordo con te che è da apprezzare tutto il resto del lavoro, altrimenti sarebbe pura ipocrisia!!
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: La Guida Cecchini   

Tornare in alto Andare in basso
 
La Guida Cecchini
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Il parroco caccia dalla chiesa il cane-guida di una cieca
» Guida per installare Voyage-MPD su pc embedded
» Battuta e guida per attrezzi Proxxon
» Guida alle taglie
» GUIDA TURISTICA SU WALT DISNEY WORLD DI NONSOLODISNEYLAND

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Collezionismo :: Quanto vale?-
Andare verso: