IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 MESCALERO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1 ... 20 ... 37, 38, 39, 40  Seguente
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Ven Feb 27, 2015 10:59 am

ulzana ha scritto:
Galep, insieme alla EsseGesse, è l'autore grafico a cui sono più legato. Certe copertine di Sinchetto, se vedi le primissime serie di Capitan Miki anno 51-52, hanno molto in comune, almeno nel tratto, con Galep; entrambi si ispirarono a Raymond e come dici giustamente tu non solo a lui.

C'era una cover di Sinchetto che è praticamente Old Pawnee Bill, ma non perché uno abbia copiato all'altro, ma solo perché tutti e due avevano una fonte americana di riferimento: come le copertine de Il Piccolo Ranger di Donatelli che trovi anche in Tex

Citazione :
Sarebbe ora che si ristampasse e si consentisse ai giovani lettori di poter leggere almeno e di possedere tutte le opere che il
Maestro ha disegnato, negli anni trenta e quaranta, copertine e disegni
i titoli de L'agguato nella Foresta e Il Segreto della Valle Nascosta hanno avuto una ristampa nel 1976, non sono facilissimi da trovare ma forse Gianb potrebbe aiutarti
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Ulzana
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 27.07.13

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Ven Feb 27, 2015 12:25 pm

Io me lo tengo stretto il Galep e fanculo i detrattori del nulla. Ma anche Nizzi... capisco che qualche storia del suo ultimo periodo non era proprio delle migliori ma c'era astio, ma dell'astio forte contro di lui. Sto rileggendolo e alcune non le trovo malaccio, anche se ci sono dei difetti ma manco da scorticarlo vivo e non avere un po' di rispetto nei suoi confronti...

Per quei vecchi albi naturalmente mi rivolgerò a Gian quando sarà il caso di accapparare qualche buona occasione e quando io potrò muovermi.

Il punto è che io quando parlo di ristampe rimango ancorato alle edicole. Le ristampe amatoriali e per collezionisti non possono vantare un prezzo popolare, si sa. Eppure io mi chiedo: tra i duecentomila (più o meno) lettori di Tex possibile che manco ventimila-venticinquemila di questi non si proietti nelle edicole per comprare che so, l'ìntegrale di tutte le opere di Galep o di GLB? Ma non tutti sono affezionati collezionisti. Certo la ristampa non è l'originale, lo so, ha un altro tipo di valore, meno ricercato, ecco. Però per leggere quelle storie, rivedere le copertine dell'epoca che potrebbero far parte di redazionali interni interessanti non se po proprio fa?

Ok Orfani, ok Lukas ma se le nuove generazioni se ne fregano dei fumetti allora interessiamo i vecchi appassionati. Ma forse è un discorso utopistico, di fede e soprattutto poco aziendale... o forse proprio il concetto del ristampare certe vecchie cose che è anacronistico. Intanto Repubblica ha venduto tantissimi Tex a colori con la sua ristampa e mi chiedo: ristampare anche in modo anastatico tutte le raccoltine e gli albi d'oro non avrebbe interessato i collezionisti odierni?

Comunque io ora non so manco se fra cinque anni ci saranno ancora le edicole... Tutto West, esperimento contenitore fatto negli anni ottanta, durò giusto qualche manciata di numeri, quindi in Bonelli le cose pure le sanno.

Tornare in alto Andare in basso
Pallino
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 411
Data d'iscrizione : 21.06.13
Età : 51
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Ven Feb 27, 2015 6:03 pm

Admin ha scritto:
è come vengono dette le cose che fa incazzare: figurati che una volta ho letto uno che diceva "tenetevelo pure Galep, io preferisco..."
E guarda che le nuove leve assieme a quelli che amano il fumetto d'autore gli manca un po' che ci verranno a dire che GL "tenetevelo pure..."

Guarda una volta pubblicai su Fb una vignetta di Galep,dove Tex assumeva una posa non molto esatta dal punto di vista grafico,insomma io l'ho postata perchè comunque mi piaceva senza farmi storie sull'anatomia,la fisionomia la corretta postura etc.etc.....Ti dico solo che venni ripreso per averla postata nientepopodimeno che da Manfredi,il quale mi disse che postando tale vignetta,non rendevo onore a Galepo una cosa del genere.Lui non capii che il mio post non era inteso nella direzione del tratto perfetto,ma era inteso in un "ogni tanto ricordo Galep,per me tra i più grandi,anche quando il suo tratto mostra un declino".....ebbene tolto questo episodio significativo di quello che ho detto prima....adesso dico,ma tutto questo non dire che il Tex di Paolo Serpieri è una vera ciofeca.....magari con i toni adatti,adesso non salta all'occhio??...Ne tantomeno degli addetti ai lavori.....C'è un mucchio di gente che tutti i giorni disegna per lavoro,e non si sbilancia nel dare il giusto valore grafico espresso in quest'albo......Una riverenza stilistica che non sopporto,perchè permeata da falsità di convenienza evidente.Cosa fa la casa editrice??...Li bacchetta se esprimono la loro opinione o non li farà più disegnare??...Sono esterefatto!!....Va a finire che solo io penso che Serpieri abbia fatto un albo dalla grafica-colore molto sottotono viste le sue precedenti.....




Ulzana ha scritto:
Ok Orfani, ok Lukas ma se le nuove generazioni se ne fregano dei fumetti allora interessiamo i vecchi appassionati


Puro vangelo fratello!!....Io che sono "integralista".. ...ad esempio Orfani lo seguo regolarmente ritenendolo sempre una valida alternativa completamente fuori dal tipo di fumetto che leggo,....purtroppo è vero che le ristampe di una certa portata sono costose e non popolari come potrebbero,ma magari la casa editrice non si fida del seguito da parte dlle vecchie mummie.......
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Sab Feb 28, 2015 12:18 pm

Pallino ha scritto:
Admin ha scritto:
è come vengono dette le cose che fa incazzare: figurati che una volta ho letto uno che diceva "tenetevelo pure Galep, io preferisco..."
E guarda che le nuove leve assieme a quelli che amano il fumetto d'autore gli manca un po' che ci verranno a dire che GL "tenetevelo pure..."

Guarda una volta pubblicai su Fb una vignetta di Galep,dove Tex assumeva una posa non molto esatta dal punto di vista grafico,insomma io l'ho postata perchè comunque mi piaceva senza farmi storie sull'anatomia,la fisionomia la corretta postura etc.etc.....Ti dico solo che venni ripreso per averla postata nientepopodimeno che da Manfredi,il quale mi disse che postando tale vignetta,non rendevo onore a Galep o una cosa del genere.Lui non capii che il mio post non era inteso nella direzione del tratto perfetto,ma era inteso in un "ogni tanto ricordo Galep,per me tra i più grandi,anche quando il suo tratto mostra un declino".....ebbene tolto questo episodio significativo di quello che ho detto prima....adesso dico,ma tutto questo non dire che il Tex di Paolo Serpieri è una vera ciofeca.....magari con i toni adatti,adesso non salta all'occhio??...Ne tantomeno degli addetti ai lavori.....C'è un mucchio di gente che tutti i giorni disegna per lavoro,e non si sbilancia nel dare il giusto valore grafico espresso in quest'albo......Una riverenza stilistica che non sopporto,perchè permeata da falsità di convenienza evidente.Cosa fa la casa editrice??...Li bacchetta se esprimono la loro opinione o non li farà più disegnare??...Sono esterefatto!!....Va a finire che solo io penso che Serpieri abbia fatto un albo dalla grafica-colore molto sottotono viste le sue precedenti.....
Ma ci mancherebbe che anche Galep non avesse preso degli strafalcioni. La differenza sta nel fatto che un disegnatore che faceva decine di strisce a settimana, senza contare cover e quant'altro, è, rispetto ad un autore dei nostri giorni, molto svantaggiato nel confronto.
Se Galep avesse avuto il ritmo dei disegnatori odierni avrebbe fatto tutti "Sterminatori" (ecco, vagli a dire qualcosa là).
Il fumetto cosiddetto fumetto d'autore è una bella paraculata ed infatti io di Autori ne conosco ben pochi. Tanto per fare un esempio per me Stefano Tamburini è uno di quei pochi che amo... non ditemi Manara, Serpieri o Gipi affraid
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Ulzana
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 27.07.13

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Sab Feb 28, 2015 12:57 pm

ecco "Gli Sterminatori" la citai anch'io in altri forum ma molti lettori sono sordi e ciechi e non capiscono che quella piccola storia, oltre a essere un gioiello, è disegnata in modo magistrale. Quello è il parametro vero e reale per valutare l'opera di Aurelio. E dissi che Galep lavorava a ritmi che oggi sarebbero impensabili per i cosiddetti nuovi maestri quando, gli stacanovisti, stentano a completare dieci pagine mensili! Ma parlare nel deserto a chi giova? Sleep

Triste nota in calce, almeno per me e per gli appassionati trekkisti: è morto Spock... chissà se ora sarà giunto là dove nessun essere umano è giunto prima.

Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Sab Feb 28, 2015 1:06 pm

Ulzana ha scritto:
ecco "Gli Sterminatori" la citai anch'io in altri forum ma molti lettori sono sordi e ciechi e non capiscono che quella piccola storia, oltre a essere un gioiello, è disegnata in modo magistrale. Quello è il parametro vero e reale per valutare l'opera di Aurelio. E dissi che Galep lavorava a ritmi che oggi sarebbero impensabili per i cosiddetti nuovi maestri quando, gli stacanovisti, stentano a completare dieci pagine mensili! Ma parlare nel deserto a chi giova?  Sleep

Triste nota in calce, almeno per me e per gli appassionati trekkisti: è morto Spock... chissà se ora sarà giunto là dove nessun essere umano è giunto prima.

e tu digli di passare dal calzolaio a rifarsi la convergenza: puah... gente che cammina sul sentiero galleppiniano col paraocchi !!!

ho pubblicato casualmente una foto di Spock prima che mi arrivasse la notizia della sua dipartita: un'icona senza tempo quella di Spock... oppure i modernisti avranno da dire pure su questo?
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Ulzana
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 27.07.13

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Sab Feb 28, 2015 7:13 pm

Admin ha scritto:
Ulzana ha scritto:
ecco "Gli Sterminatori" la citai anch'io in altri forum ma molti lettori sono sordi e ciechi e non capiscono che quella piccola storia, oltre a essere un gioiello, è disegnata in modo magistrale. Quello è il parametro vero e reale per valutare l'opera di Aurelio. E dissi che Galep lavorava a ritmi che oggi sarebbero impensabili per i cosiddetti nuovi maestri quando, gli stacanovisti, stentano a completare dieci pagine mensili! Ma parlare nel deserto a chi giova?  Sleep

Triste nota in calce, almeno per me e per gli appassionati trekkisti: è morto Spock... chissà se ora sarà giunto là dove nessun essere umano è giunto prima.

e tu digli di passare dal calzolaio a rifarsi la convergenza: puah... gente che cammina sul sentiero galleppiniano col paraocchi !!!

ho pubblicato casualmente una foto di Spock prima che mi arrivasse la notizia della sua dipartita: un'icona senza tempo quella di Spock... oppure i modernisti avranno da dire pure su questo?

figurati se ci riparlo con certi elementi... hanno i paraocchi.

Poi sta moda di mettere in discussione OGNI cosa, anche le icone, è figlia di una generazione che del modernismo non c'ha capito proprio un cazzo. Ma cosè sta modernità? La tradizione, come spiegava Eduardo De Filippo, è un trampolino imprescindibile per proporre poi la tua arte il tuo modo di vedere le cosema senza di essa non si va da nessuna parte. Ma perché, forse gruppi come Beatles e altri non hanno saccheggiato musicalmente gli artisti del passato? Anche quelli della tradizione classica e di altri generi. Il punto è che alcuni pensano che modernità equivalga a nuovo ma non c'hanno capito proprio nulla.

E come direbbe Spock: lunga vita e prosperità.
Tornare in alto Andare in basso
il giudice colt
sempre in malafede
sempre in malafede


Messaggi : 166
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : miami

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Dom Mar 01, 2015 11:19 am

salve peones, eccomi qua dopo molti mesi

L'ho trovato ieri e me lo son letto stamattina, naturalmente alludo al cartonato di Paolo Eleuteri Serpieri. Dopo essere stato annunciato in pompa magna, cosa che mi motivava al massimo della potenza sono stramazzato al suolo dopo solo una veloce sfogliatina ai disegni.
Sulla sceneggiatura confermo quello che molti -precedendomi- hanno detto in proposito della storia sui vari canali della rete........ un Tex fuori da ogni logica, marcato dalla presunzione narrativa dell' autore che non ha fatto altro che deturpare il glorioso personaggio di Bonelli senior ..... falso come un euro
di carta pale
Serpieri entra nella logica del personaggio affascinato dall'ideologia storica del vero west nei fumetti. E ciò è quanto di più sterile si possa fare con un eroe classico e per molti aspetti positivo come Tex. Ne esce un' opera quasi allucinata che non tiene conto dell' ironica eleganza del Tex leggendario del '48 e dei suoi successivi 20 anni. Ne risulta così una storia che vuole sviscerare il senso dell'umano texiano ma che finisce per diventare un mare di retorica, di tristezza, di avvilenza totale dipingendo il nostro eroe come una giovane vecchia gloria già al suo tramonto.

Che ne direste di qualcosa di più allegro nel secondo appuntamento della pubblicazione?





Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Lun Mar 02, 2015 9:44 am

il giudice colt ha scritto:
salve peones, eccomi qua dopo molti mesi

L'ho trovato ieri e me lo son letto stamattina, naturalmente alludo al cartonato di Paolo Eleuteri Serpieri. Dopo essere stato annunciato in pompa magna, cosa  che mi motivava al massimo della potenza sono stramazzato al suolo dopo solo una veloce sfogliatina ai disegni.
Sulla sceneggiatura confermo quello che molti -precedendomi- hanno detto in proposito della storia sui vari canali della rete........ un Tex fuori da ogni logica, marcato dalla presunzione narrativa dell' autore che non ha fatto altro che deturpare il glorioso personaggio di Bonelli senior ..... falso come un euro
di carta pale
Serpieri entra nella logica del personaggio affascinato dall'ideologia storica del vero west nei fumetti. E ciò è quanto di più sterile si possa fare con un eroe classico e per molti aspetti positivo come Tex. Ne esce un' opera quasi allucinata che non tiene conto dell' ironica eleganza del Tex leggendario del '48 e dei suoi successivi 20 anni. Ne risulta così una storia che vuole sviscerare il senso dell'umano texiano ma che finisce per diventare un mare di retorica, di tristezza, di avvilenza totale dipingendo il nostro eroe come  una giovane vecchia gloria già al suo tramonto.

Che ne direste di qualcosa di più allegro nel secondo appuntamento della pubblicazione?

un GL consegnato nelle mani di Eleuteri, in definitiva.
A me non scandalizza nulla: semplicemente Eleuteri poteva fare qualcosa di meglio.
E poi, fatemelo dire senza ipocrisie: agli amici non si rifiuta nulla
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
GIANBART
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 04.09.11
Età : 54
Località : roma est

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Lun Mar 02, 2015 7:53 pm



Lo squadrone supremo ... quanti ricordi, l'estremo saluto a Leonard e poi



c'è poco da parlare in questo momento!
Tornare in alto Andare in basso
il giudice colt
sempre in malafede
sempre in malafede


Messaggi : 166
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : miami

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mar Mar 03, 2015 10:31 am

Admin ha scritto:
il giudice colt ha scritto:
salve peones, eccomi qua dopo molti mesi

L'ho trovato ieri e me lo son letto stamattina, naturalmente alludo al cartonato di Paolo Eleuteri Serpieri. Dopo essere stato annunciato in pompa magna, cosa  che mi motivava al massimo della potenza sono stramazzato al suolo dopo solo una veloce sfogliatina ai disegni.
Sulla sceneggiatura confermo quello che molti -precedendomi- hanno detto in proposito della storia sui vari canali della rete........ un Tex fuori da ogni logica, marcato dalla presunzione narrativa dell' autore che non ha fatto altro che deturpare il glorioso personaggio di Bonelli senior ..... falso come un euro
di carta pale
Serpieri entra nella logica del personaggio affascinato dall'ideologia storica del vero west nei fumetti. E ciò è quanto di più sterile si possa fare con un eroe classico e per molti aspetti positivo come Tex. Ne esce un' opera quasi allucinata che non tiene conto dell' ironica eleganza del Tex leggendario del '48 e dei suoi successivi 20 anni. Ne risulta così una storia che vuole sviscerare il senso dell'umano texiano ma che finisce per diventare un mare di retorica, di tristezza, di avvilenza totale dipingendo il nostro eroe come  una giovane vecchia gloria già al suo tramonto.

Che ne direste di qualcosa di più allegro nel secondo appuntamento della pubblicazione?

un GL consegnato nelle mani di Eleuteri, in definitiva.
A me non scandalizza nulla: semplicemente Eleuteri poteva fare qualcosa di meglio.
E poi, fatemelo dire senza ipocrisie: agli amici non si rifiuta nulla

Proprio non riesco a capire come si possa chiamare quella un storia di Tex

Allora tutto è lecito. Allora possiamo farlo viaggiare nel tempo e fargli incontrare Giulio Cesare a Bosque Redondo, fargli la permanente................
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mar Mar 03, 2015 9:29 pm

il giudice colt ha scritto:
Admin ha scritto:
il giudice colt ha scritto:
salve peones, eccomi qua dopo molti mesi

L'ho trovato ieri e me lo son letto stamattina, naturalmente alludo al cartonato di Paolo Eleuteri Serpieri. Dopo essere stato annunciato in pompa magna, cosa  che mi motivava al massimo della potenza sono stramazzato al suolo dopo solo una veloce sfogliatina ai disegni.
Sulla sceneggiatura confermo quello che molti -precedendomi- hanno detto in proposito della storia sui vari canali della rete........ un Tex fuori da ogni logica, marcato dalla presunzione narrativa dell' autore che non ha fatto altro che deturpare il glorioso personaggio di Bonelli senior ..... falso come un euro
di carta pale
Serpieri entra nella logica del personaggio affascinato dall'ideologia storica del vero west nei fumetti. E ciò è quanto di più sterile si possa fare con un eroe classico e per molti aspetti positivo come Tex. Ne esce un' opera quasi allucinata che non tiene conto dell' ironica eleganza del Tex leggendario del '48 e dei suoi successivi 20 anni. Ne risulta così una storia che vuole sviscerare il senso dell'umano texiano ma che finisce per diventare un mare di retorica, di tristezza, di avvilenza totale dipingendo il nostro eroe come  una giovane vecchia gloria già al suo tramonto.

Che ne direste di qualcosa di più allegro nel secondo appuntamento della pubblicazione?

un GL consegnato nelle mani di Eleuteri, in definitiva.
A me non scandalizza nulla: semplicemente Eleuteri poteva fare qualcosa di meglio.
E poi, fatemelo dire senza ipocrisie: agli amici non si rifiuta nulla

Proprio non riesco a capire come si possa chiamare quella un storia di Tex

Allora tutto è lecito. Allora possiamo farlo viaggiare nel tempo e fargli incontrare Giulio Cesare a Bosque Redondo, fargli la permanente................

Ho capito, ma non è agli autori che devi rimproverare qualcosa ma a chi pubblica. Io pure in un mio commento ho scritto che se Druuna usciva dal carro non mi sarei meravigliato, ma se così fosse accaduto mica me la sarei presa con Eleuteri.
Sai c'è in giro gente che afferma che sarebbe ora che Tex scopasse dato che gli illuminatissimi autori possono farglielo fare. E' come essere un po' repressi, no? non tanto perché Tex scopi ,quanto pensare che la cultura tradizionale funga da freno a questa magnifica idea. Il Tex per i guardoni acculturati e segaioli che vogliono guardare dal buco della serratura... in definitiva.
In fondo è la cultura progressista che ci ha spinti nell'Europa dall'unica moneta, senza accorgersi che sulle nostre montagne c'è gente che vive ancora con le capre e a cui chiederanno a breve di pagare l'F24 con l'Home Banking
Insomma un Tex con la permanente a Bosque Redondo o quello scopereccio-autoriale dopo lo scalpamento di un morto ammazzato non è poi così fuori luogo.
Nashiya ha scalpato il colonnello in piena rivoluzione sessuale, ora è d'OBBLIGO che Manara ce lo faccia trombare: ecchecazzo, sono passati quasi cinquant'anni

* questa nuova collana doveva continuare continuare sulla scia del Tex eleuteriano, su questo non ci piove !!!!
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Ulzana
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 27.07.13

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mer Mar 04, 2015 9:53 am

però Manara non sembra coinvolto, al momento. I nomi che girano per i prossimi Album (no Tex D'Autore - giustamente - ma questa è la corretta definizione almeno così sembra intenderla Boselli) sono quelli d Stano, Mauro Alberti (ex disegnatore di Nathan Never) e Giulio De Vita. I testi? I primi due di Boselli e il terzo per sua maestà Manfredi che ci degna di una storia.

Comunque un Tex versione 50 sfumature di grigio, con un vecchio ingrifatissimo Carson, un Tiger esperto in sollazzi e torture varie e un giovane Kit aspirante Siffredi non mi ci fate pensare! E mica perché sono un bacchettone ma perché non avrebbe senso con Tex. La sua sessualità non c'entra con l'avventura. Parere mio.

Discorso diverso per il ritorno di Lupe. Ecco, in quella storia si può sottintendere in modo velato qualcosa, nel senso che Tex forse dovrà rendere conto alla bella messicana del perché l'ha lasciata nel cuore della notte dopo che lei le aveva chiaramente fatto intuire i suoi sentimenti. Ma di qui a parlare di rivoluzionismo sessuale affinché Tex trombi ce ne passa. Ma non penso sia proprio nell'intenzione della Bonelli e di Boselli. Ogni tanto Zagor si concede delle scappatelle... ma lì, come direbbe Benitez, "ci può stare".
Tornare in alto Andare in basso
il giudice colt
sempre in malafede
sempre in malafede


Messaggi : 166
Data d'iscrizione : 27.07.11
Località : miami

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mer Mar 04, 2015 10:52 am

Admin ha scritto:
il giudice colt ha scritto:
Admin ha scritto:
il giudice colt ha scritto:
salve peones, eccomi qua dopo molti mesi

L'ho trovato ieri e me lo son letto stamattina, naturalmente alludo al cartonato di Paolo Eleuteri Serpieri. Dopo essere stato annunciato in pompa magna, cosa  che mi motivava al massimo della potenza sono stramazzato al suolo dopo solo una veloce sfogliatina ai disegni.
Sulla sceneggiatura confermo quello che molti -precedendomi- hanno detto in proposito della storia sui vari canali della rete........ un Tex fuori da ogni logica, marcato dalla presunzione narrativa dell' autore che non ha fatto altro che deturpare il glorioso personaggio di Bonelli senior ..... falso come un euro
di carta pale
Serpieri entra nella logica del personaggio affascinato dall'ideologia storica del vero west nei fumetti. E ciò è quanto di più sterile si possa fare con un eroe classico e per molti aspetti positivo come Tex. Ne esce un' opera quasi allucinata che non tiene conto dell' ironica eleganza del Tex leggendario del '48 e dei suoi successivi 20 anni. Ne risulta così una storia che vuole sviscerare il senso dell'umano texiano ma che finisce per diventare un mare di retorica, di tristezza, di avvilenza totale dipingendo il nostro eroe come  una giovane vecchia gloria già al suo tramonto.

Che ne direste di qualcosa di più allegro nel secondo appuntamento della pubblicazione?

un GL consegnato nelle mani di Eleuteri, in definitiva.
A me non scandalizza nulla: semplicemente Eleuteri poteva fare qualcosa di meglio.
E poi, fatemelo dire senza ipocrisie: agli amici non si rifiuta nulla

Proprio non riesco a capire come si possa chiamare quella un storia di Tex

Allora tutto è lecito. Allora possiamo farlo viaggiare nel tempo e fargli incontrare Giulio Cesare a Bosque Redondo, fargli la permanente................

Ho capito, ma non è agli autori che devi rimproverare qualcosa ma a chi pubblica. Io pure in un mio commento ho scritto che se Druuna usciva dal carro non mi sarei meravigliato, ma se così fosse accaduto mica me la sarei presa con Eleuteri.
Sai c'è in giro gente che afferma che sarebbe ora che Tex scopasse dato che gli illuminatissimi autori possono farglielo fare. E' come essere un po' repressi, no? non tanto perché Tex scopi ,quanto pensare che la cultura tradizionale funga da freno a questa magnifica idea. Il Tex per i guardoni acculturati e segaioli che vogliono guardare dal buco della serratura... in definitiva.
In fondo è la cultura progressista che ci ha spinti nell'Europa dall'unica moneta, senza accorgersi che sulle nostre montagne c'è gente che vive ancora con le capre e a cui chiederanno a breve di pagare l'F24 con l'Home Banking
Insomma un Tex con la permanente a Bosque Redondo o quello scopereccio-autoriale dopo lo scalpamento di un morto ammazzato non è poi così fuori luogo.
Nashiya ha scalpato il colonnello in piena rivoluzione sessuale, ora è d'OBBLIGO che Manara ce lo faccia trombare: ecchecazzo, sono passati quasi cinquant'anni

* questa nuova collana doveva continuare continuare sulla scia del Tex eleuteriano, su questo non ci piove !!!!
tutto quello che vuoi, ma Serpieri è privo di quel codice cavalleresco che invece dovrebbe avere nei confronti del personaggio, poi d'accordo sul fatto che la furia progressista si abbatte sul sociale e sul fumetto senza tener conto che il passo non è quello.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mer Mar 04, 2015 12:28 pm

Ulzana ha scritto:
però Manara non sembra coinvolto, al momento. I nomi che girano per i prossimi Album (no Tex D'Autore - giustamente - ma questa è la corretta definizione almeno così sembra intenderla Boselli) sono quelli d Stano, Mauro Alberti (ex disegnatore di Nathan Never) e Giulio De Vita. I testi? I primi due di Boselli e il terzo per sua maestà Manfredi che ci degna di una storia.

Comunque un Tex versione 50 sfumature di grigio, con un vecchio ingrifatissimo Carson, un Tiger esperto in sollazzi e torture varie e un giovane Kit aspirante Siffredi non mi ci fate pensare! E mica perché sono un bacchettone ma perché non avrebbe senso con Tex. La sua sessualità non c'entra con l'avventura. Parere mio.

Discorso diverso per il ritorno di Lupe. Ecco, in quella storia si può sottintendere in modo velato qualcosa, nel senso che Tex forse dovrà rendere conto alla bella messicana del perché l'ha lasciata nel cuore della notte dopo che lei le aveva chiaramente fatto intuire i suoi sentimenti. Ma di qui a parlare di rivoluzionismo sessuale affinché Tex trombi ce ne passa. Ma non penso sia proprio nell'intenzione della Bonelli e di Boselli. Ogni tanto Zagor si concede delle scappatelle... ma lì, come direbbe Benitez, "ci può stare".

si lo so che Manara al momento non è coinvolto: era un "girare" sul tema col suo nome per far comprendere meglio la cosa.
Per il resto, è chiaro che alla Bonelli se la ridono quando leggono del Tex scopone, com'è giusto che sia. Però l'iniziativa di questa pubblicazione andava proseguita a mio parere con la formula "Serpieri" anche se forse in casa editrice si saranno resi conto che la lista di autori a tutto tondo (testi e disegni) non sono poi molti: la collana Un Uomo un'Avventura su trenta volumi ha, in epoca fervente, almeno un terzo dei disegnatori supportati da testi "esterni".
Questa "Album",per differenziarsi un po' da tutto, avrebbe dovuto proseguire nella vera e più totale interpretazione di un solo autore (in fondo, se non ho capito male, si tratta di un volume all'anno)
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mer Mar 04, 2015 12:44 pm

il giudice colt ha scritto:
Admin ha scritto:
il giudice colt ha scritto:
Admin ha scritto:
il giudice colt ha scritto:
salve peones, eccomi qua dopo molti mesi

L'ho trovato ieri e me lo son letto stamattina, naturalmente alludo al cartonato di Paolo Eleuteri Serpieri. Dopo essere stato annunciato in pompa magna, cosa  che mi motivava al massimo della potenza sono stramazzato al suolo dopo solo una veloce sfogliatina ai disegni.
Sulla sceneggiatura confermo quello che molti -precedendomi- hanno detto in proposito della storia sui vari canali della rete........ un Tex fuori da ogni logica, marcato dalla presunzione narrativa dell' autore che non ha fatto altro che deturpare il glorioso personaggio di Bonelli senior ..... falso come un euro
di carta pale
Serpieri entra nella logica del personaggio affascinato dall'ideologia storica del vero west nei fumetti. E ciò è quanto di più sterile si possa fare con un eroe classico e per molti aspetti positivo come Tex. Ne esce un' opera quasi allucinata che non tiene conto dell' ironica eleganza del Tex leggendario del '48 e dei suoi successivi 20 anni. Ne risulta così una storia che vuole sviscerare il senso dell'umano texiano ma che finisce per diventare un mare di retorica, di tristezza, di avvilenza totale dipingendo il nostro eroe come  una giovane vecchia gloria già al suo tramonto.

Che ne direste di qualcosa di più allegro nel secondo appuntamento della pubblicazione?

un GL consegnato nelle mani di Eleuteri, in definitiva.
A me non scandalizza nulla: semplicemente Eleuteri poteva fare qualcosa di meglio.
E poi, fatemelo dire senza ipocrisie: agli amici non si rifiuta nulla

Proprio non riesco a capire come si possa chiamare quella un storia di Tex

Allora tutto è lecito. Allora possiamo farlo viaggiare nel tempo e fargli incontrare Giulio Cesare a Bosque Redondo, fargli la permanente................

Ho capito, ma non è agli autori che devi rimproverare qualcosa ma a chi pubblica. Io pure in un mio commento ho scritto che se Druuna usciva dal carro non mi sarei meravigliato, ma se così fosse accaduto mica me la sarei presa con Eleuteri.
Sai c'è in giro gente che afferma che sarebbe ora che Tex scopasse dato che gli illuminatissimi autori possono farglielo fare. E' come essere un po' repressi, no? non tanto perché Tex scopi ,quanto pensare che la cultura tradizionale funga da freno a questa magnifica idea. Il Tex per i guardoni acculturati e segaioli che vogliono guardare dal buco della serratura... in definitiva.
In fondo è la cultura progressista che ci ha spinti nell'Europa dall'unica moneta, senza accorgersi che sulle nostre montagne c'è gente che vive ancora con le capre e a cui chiederanno a breve di pagare l'F24 con l'Home Banking
Insomma un Tex con la permanente a Bosque Redondo o quello scopereccio-autoriale dopo lo scalpamento di un morto ammazzato non è poi così fuori luogo.
Nashiya ha scalpato il colonnello in piena rivoluzione sessuale, ora è d'OBBLIGO che Manara ce lo faccia trombare: ecchecazzo, sono passati quasi cinquant'anni

* questa nuova collana doveva continuare continuare sulla scia del Tex eleuteriano, su questo non ci piove !!!!
tutto quello che vuoi, ma Serpieri è privo di quel codice cavalleresco che invece dovrebbe avere nei confronti del personaggio, poi d'accordo sul fatto che la furia progressista si abbatte sul sociale e sul fumetto senza tener conto che il passo non è quello.

eheee il codice cavalleresco Laughing quello da mo' che è andato a farsi benedire, basta guardarsi certi disegnatori del mensile!
ma insomma... Eleuteri si è anche spinto a dire che questa sua opera sarebbe piaciuta al vecchio Bonelli. Codice cavalleresco??
Guarda va benissimo così: aspettiamo i dati di vendita del volume, facciamo fare i conti alla SBE dal momento che Serpieri & soci mica sono autori da un piatto di lenticchie, e vediamo come sviluppa la faccenda nei prossimi anni.
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Pallino
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 411
Data d'iscrizione : 21.06.13
Età : 51
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mer Mar 04, 2015 7:13 pm

Eh ma Serpieri serviva da inauguratore e battistrada per la nuova collana....Come dici tu Admin è mica uno da un piatto di lenticchie.....Mi piacerebbe sapere quale è stato il suo compenso per quelle striminzite 38 pagine.....ma la promozione certamente ha attirato il pubblico,anche non di Tex....e sono d'accordo che bisognava proseguire su questa strada,non fosse altro per caratterizzare la nuova collana....tanto dopo le origini della leggenda..he toccano Tex nel profondo della sua realtà....( )...cosa si può fare di peggio??.....ahhhhh si se c'era Manara......


PS. non vorrei sbilanciarmi ma almeno dal lato disegni penso che con De Vita vedremo un Tex più piacevole e meno pupazzo.....
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mar 05, 2015 1:11 pm

Pallino ha scritto:
Eh ma Serpieri serviva da inauguratore e battistrada per la nuova collana....Come dici tu Admin è mica uno da un piatto di lenticchie.....Mi piacerebbe sapere quale è stato il suo compenso per quelle striminzite 38 pagine.....ma la promozione certamente ha attirato il pubblico,anche non di Tex....e sono d'accordo che bisognava proseguire su questa strada,non fosse altro per caratterizzare la nuova collana....tanto dopo le origini della leggenda..he toccano Tex nel profondo della sua realtà....( )...cosa si può fare di peggio??.....ahhhhh si se c'era Manara......


non so quanto Eleuteri ha percepito per l'opera, non lo so ma immagino.
38 pagine non sono poche per sviluppare un bel racconto, in fondo anche nel "popolare" autori eccelsi con molto meno hanno creato capolavori grafico/letterari indimenticabili.
Vebbè, in ogni caso, la corazzata del "Tex" targato GLB ha già mangiato e digerito l'Eroe della Legenda serpieriana, omaggio compreso. Vediamo cosa combina ora Stano, che è un'altro degli autori che io già mal digerisco; figuriamoci alle prese con Tex Neutral
Io ne farei fare uno a Gabriele dell'Otto
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mar 05, 2015 5:55 pm

I miei amici bacisparisti di più vecchia data ... Michele, quello con gli occhiali, disegna benissimo (quasi come Kubert) ma ha preferito girare il mondo perché non sopportava l'idea di dover attaccare il culo su una sedia.
A sinistra Michele2 (controfigura di Gascoigne), al centro Morgan... liceo fumetti & donne insieme

Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mar 05, 2015 6:14 pm

YEAHHH... la strada dove passava il carrettino del giornalaio tutte le mattine d'estate, abitavo a venti metri dal bar (praticamente di fronte). Comprai il mio primo Topo nel '65 o '66.
Un giorno, proprio all'altezza del bar vidi, rovistando nella cesta, "Il Veliero Maledetto"... ma molti anni prima avevo visto Duello Apache drunken

Sullo sfondo i capannoni della River Craf, cantiere dove facevano i famosi motoscafi, che erano a ridosso del porticciolo di Fiumicino. Lì c'era l'edicola dove arrivavano intere collezioni di Tex da 200 lire, in una di queste trovai il famigerato n. 3 Hard Cover che ancora oggi ho nelle mie collezioni.


Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Pallino
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 411
Data d'iscrizione : 21.06.13
Età : 51
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mar 05, 2015 6:52 pm

Admin ha scritto:
A sinistra Michele2 (controfigura di Gascoigne), al centro Morgan... liceo fumetti & donne insieme


Morgan potrebbe benissimo interpretare La Tigre Nera....... Shocked
Tornare in alto Andare in basso
The Colour
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 331
Data d'iscrizione : 15.05.11
Località : milano

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mar 05, 2015 6:56 pm

Admin ha scritto:
YEAHHH... la strada dove passava il carrettino del giornalaio tutte le mattine d'estate, abitavo a venti metri dal bar (praticamente di fronte). Comprai il mio primo Topo nel '65 o '66.
Un giorno, proprio all'altezza del bar vidi, rovistando nella cesta, "Il Veliero Maledetto"... ma molti anni prima avevo visto Duello Apache drunken

Sullo sfondo i capannoni della River Craf, cantiere dove facevano i famosi motoscafi, che erano a ridosso del porticciolo di Fiumicino. Lì c'era l'edicola dove arrivavano intere collezioni di Tex da 200 lire, in una di queste trovai il famigerato n. 3 Hard Cover che ancora oggi ho nelle mie collezioni.



che meraviglia la storia dell'hard cover con documentazione fotografica
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mar 05, 2015 7:35 pm

Pallino ha scritto:
Admin ha scritto:
A sinistra Michele2 (controfigura di Gascoigne), al centro Morgan... liceo fumetti & donne insieme


Morgan potrebbe benissimo interpretare La Tigre Nera....... Shocked

Michele forse ancor di più, guarda qua....

Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Pallino
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 411
Data d'iscrizione : 21.06.13
Età : 51
Località : Torino

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mar 05, 2015 9:51 pm

Per tutti i diavoli......che sguardo tagliente...... Shocked
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Dom Mar 08, 2015 10:00 am

Qualcuno tempo fa aveva detto che i giudizi di baci & spari sarebbero serviti a fare i suoi commenti al contrario: ecco ciò che ho scritto in un forum circa due settimane fa...

Inviato il: 21/2/2015, 13:04 Cancella Modifica Citazione
Giannizzero Nero
Gruppo: Utente
Messaggi: 65
Stato:

fino ad ora ho letto una bella storia (e arrivo a dire che per certi aspetti è/sarà un capolavoro tra le sceneggiature di Boselli).
Il linguaggio peraltro è più sciolto del solito.
i disegni non mi piacciono per niente e questo mi dispiace parecchio, come altri Mastantuono non lo trovo adatto a Tex
.

Naturalmente sto parlando dell'ultima storia di Boselli
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   

Tornare in alto Andare in basso
 
MESCALERO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 38 di 40Vai alla pagina : Precedente  1 ... 20 ... 37, 38, 39, 40  Seguente
 Argomenti simili
-
» Il Mescalero senza volto e altre storie (Color Tex n. 10)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Riserva Indiana-
Andare verso: