IndiceIndice  CalendarioCalendario  FAQFAQ  CercaCerca  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 MESCALERO

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 22 ... 40  Seguente
AutoreMessaggio
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mer Mag 13, 2015 5:30 pm

Ulzana ha scritto:
ma infatti Francè per questo dicevo che leggere i libri non ti rende migliore. Meglio farlo, ok, perché permette di comprendere meglio il mondo o fose no chi cazzo lo sa... in fondo dipende sempre da come uno si pone. Poi i libri colti e raffinati io li lascio leggere ad altri. Io sono per i narratori tipo King e mi piace Dickens, London e di recente mi sto rileggendo Doyle e il ciclo di Challenger. Godibilissimo. I classici insomma. Tipo Tex  study
La creatività nasce da te, i libri possono aiutare ma possono anche farti perdere il sentiero: quando da ragazzo lessi Lettere dal Carcere di Gramsci cominciai a lasciare gli studi della chitarra alla scuola popolare di Testaccio... mi ero ingrifato.
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mer Mag 13, 2015 6:42 pm

Ulzana ha scritto:


Manfredi comunque è così. E' un intellettuale. Se glielo dici s'incazza ma è così. MI sta pure simpatico però alle volte fa come molti: spara contro tutto ma poi non dà alternative e non prende posizioni politicamente. Per esempio non gli va bene nulla del Movimento 5 stelle e sta sempre a criticare Grillo. Ok. Poi spara sul PD. Giustissimo. Di Berlusconi ohibò non ne parliamo figurati se Manfredi spenda qualche riga su di lui. Ma chi vota Manfredi? Si astiene, forse. O forse no. Anche Recchioni critica sempre il Movimento.

saranno civatiani o pisapiani Rolling Eyes
comunque sparare sul PD è come sparare sulla DC: che ce vo'?
Non mi interessa chi vota Manfredi, qualcuno lo ha apostrofato come "radical chic"... e lui se l'è presa. è un suo diritto.
Qui tutti se la prendono con tutti, ormai è una giungla ed io ho preso l'abitudine di giudicare i fatti e non quello che dicono le persone perciò dei cantastorie ne ho abbastanza.
Se Renzi fa una cosa giusta mi sta bene, se la sindacalista li... come si chiama... fa una cosa giusta mi sta bene, se Vendola fa una cosa giusta mi sta bene, se Salvini fa una cosa giusta mi sta bene, se il Movimento fa una cosa giusta mi sta bene.... se qualcuno ci toglie dalle scatole Alfano, Lupi & C. mi sta bene. Il massimo sarebbe che qualcuno ci togliesse di mezzo Littizzetto, Fazio, Boldrini, La D'URSO affraid , L'isola dei famosi annessi e connessi, J-AX Ligabue Facchinetti e la roscia affraid , Gasparri, l'Annunziata, Gruber, Capezzone, VELTRONI affraid , i Rapper, Gerardo Greco affraid affraid affraid , mago Otelma, Santanchè affraid affraid affraid e tutti i veri radical chic di questo paese
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mer Mag 13, 2015 7:43 pm

dimenticavo...






con tante donne capaci, queste ci sono toccate... vi raccomando la castaldini, che ti fa vergognare di essere italiano
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mer Mag 13, 2015 7:47 pm


questo è uno dei disperati scendiletto fiorentini di Renzi. Se lo senti parlare ti cascano le braccia... a fine legislatura ce lo ritroveremo alle consegne di pizza a domicilio.
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
azteco70
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 449
Data d'iscrizione : 20.05.11

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mag 14, 2015 8:32 am

maria de filippi??? Berlusconi??? scratch mi deludi admin

per la storia di manfredi..anche se non ho più voglia di commentare tex maledizione , avevo letto da qualche parte che lo scrittore è uno tra i più pagati della bonelli,bè averlo saputo prima ,mi sarei fatto dare i soldi dall'edicolante per leggergli questo inferno a oil spings............ con il processo alla garinei-giovannini.
ho la mente apertissima io, forse a qualcuno gli si sta stringendosi la vena
Tornare in alto Andare in basso
Ulzana
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 27.07.13

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mag 14, 2015 9:00 am

ma infatti dicessero quel che gli pare. Manfredi io lo posso apprezzare, più o meno per ciò che scrive. Il più delle volte apprezzo le sue argomentazioni solo che non capisco perché se sei una persona di cultura e critichi tutto poi non proponi qualcosa, magari un'idea valida. E' facilissimo sentenziare.

Certo ora è cambiato tutto. Una volta gli autori dei fumetti li conoscevi solo per quello che scrivevano. Oppure dovevi andare a scovarli per un'intervista. Oggi no. Oggi tutto è "social" come gli imbecilli nei forum: te li trovi senza poter far niente. Oppure i troll e gli haters, alle volte "vedo" ciò che succede nella bacheca di Recchioni e di quell'altro fenomeno di Comix Archive. Le risate sono garantite. Rolling Eyes

Risate amare però.
Tornare in alto Andare in basso
lupo
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 287
Data d'iscrizione : 05.05.11

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mag 14, 2015 10:40 am

Ulzana ha scritto:
ma infatti dicessero quel che gli pare. Manfredi io lo posso apprezzare, più o meno per ciò che scrive. Il più delle volte apprezzo le sue argomentazioni solo che non capisco perché se sei una persona di cultura e critichi tutto poi non proponi qualcosa, magari un'idea valida. E' facilissimo sentenziare.

Certo ora è cambiato tutto. Una volta gli autori dei fumetti li conoscevi solo per quello che scrivevano. Oppure dovevi andare a scovarli per un'intervista. Oggi no. Oggi tutto è "social" come gli imbecilli nei forum: te li trovi senza poter far niente. Oppure i troll e gli haters, alle volte "vedo" ciò che succede nella bacheca di Recchioni e di quell'altro fenomeno di Comix Archive. Le risate sono garantite. Rolling Eyes

Risate amare però.

quoto quanto detto da ulzana

da piccolo leggevo i fumetti perchè li amavo, oggi l'intromissione della politica e dei social fa si che non puoi più amarli e condividerli.
Gli autori e le loro pagine sui social fanno perdere l'incantesimo...
Tornare in alto Andare in basso
GIANBART
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 04.09.11
Età : 54
Località : roma est

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Gio Mag 14, 2015 8:11 pm

Mese della trippa in offerta ... Renzi che si surclassa e si riprende da solo perchè ormai non ha più avversari, Manfredi che diventa icona pop del radical-chic con una stronzata di storia su Tex ( su e non di .... ), Admin che ammette de esse' communista, Ulzana che si propone novello Cicerone, manca solo Boselli che diventa Nolittiano puro e poi l'apocalisse incomberà alle nostre porte ......
Nonostante tutto stiamo uscendo dalla crisi con l'istat e l'inps che fanno a botte per dare cifre falsate al massimo, la confindustria che si sfrega le mani sotto banco per il bel lavoro che il nostro governo sta facendo in nome dell'europa e degli europei ( Quali ? Non noi ), i sindacati che hanno capito di non contare un cazzo finalmente e di essere lo zerbino di chi ha i soldi in mano e tanta carne al fuoco ancora che manco mi metto a ricordare perchè ne sentiamo in continuazione.
L'unica cosa certa che avevo era il mio bel Tex inedito mensile ed invece mi hanno disfatto anche quella certezza.
Negli ultimi due mesi ho letto una storia stramba su Tex senza capo ne coda o meglio farsata da un ottimo autore che ha scritto una bella commedia in stile Goldoniano con sfondo western, perchè di questi si tratta una farsa con risvolti ideologici, intrisa di luoghi comuni e ambientazioni sociali ma fuori completamente dal mondo di Tex, unico giudizio che mi viene in mente : da dimenticare.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Ven Mag 15, 2015 8:30 am

azteco70 ha scritto:
maria de filippi??? Berlusconi??? scratch mi deludi admin

Embarassed chiedo venia per la De Filippi, il vero esempio di radical chichismo italiano. Per quanto riguarda Berlusconi... mi fanno pena quelli che brindano alle sue condanne: invece di guardare avanti raggiungono l'orgasmo da poveri repressi.
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Ven Mag 15, 2015 9:11 am

GIANBART ha scritto:
Mese della trippa in offerta ... Renzi che si surclassa e si riprende da solo perchè ormai non ha più avversari, Manfredi che diventa icona pop del radical-chic con una stronzata di storia su Tex ( su e non di .... ), Admin che ammette de esse' communista, Ulzana che si propone novello Cicerone, manca solo Boselli che diventa Nolittiano puro e poi l'apocalisse incomberà alle nostre porte ......
Laughing sono stato di sinistra quando tutto era più elementare. "Comunista", come dici tu, perché forse mi sentivo rivoluzionario assieme agli amici dell'Aut.Op. dell'epoca che ora campano come fantasmi.
Oggi le cose non sono cambiate: certi sinistrorsi okkupano i forum, fanno via web lezioncine su Tex (una volta erano comizi lungo le scale e i corridoi della scuola) fin tanto quando hanno a che fare con chi, mi duole dirlo, di Tex ha argomentazioni sempliciotte, e poi improvvisante spariscono.
Forse, caro Gian, è proprio questa la cosa deplorevole della sinistra tutta.
Per quanto riguarda il discorso "Tex"... beh io cerco di dare il mio contributo a chi ha voglia di recepire il vero Tex e non a quei quattro buffoni compulsivi che vogliono farlo passare per un'altra cosa in nome della politica. Quelli che poi spariscono come vermi.
Se nasci texiano muori texiano.

Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Ulzana
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 27.07.13

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Ven Mag 15, 2015 11:17 am

beh Gianbart una volta votai Bertinotti. affraid

Ma io parlavo di mancanza di punti di riferimento attuali. La mia non è una critica ma proprio una constatazione: chi cazzo c'è oggi visto che tutti sono cattivi, tutti rubano e bla bla bla... un po' di amarezza c'è. Rolling Eyes

Ti e vi racconto una cosa. Ieri sera parlavo con un amico di mio fratello. Mi ha spiegato che sta per firmare un contratto con un'azienda di telefonia e iniziare con loro un rapporto di lavoro tipo call center. Lui c'ha 22 anni. Io gli ho chiesto: quanto ti danno? Lui: cento euro al mese più le proviggioni nel caso di contratti telefonici andati in porto. Dico: cazzo dici? Un part-time come minimo dovrebbe avere 500 euro al mese. E lui: no. A me hanno proposto questo. Poi è venuto mio fratello e mi ha detto che gli avevano proposto lo stesso contratto anche a lui. Pensavo che mi stessero a piglià per il culo. Poi mi sono ricordato che vivo a Napoli. Senza fare facili vittimismi, anzi. E che qui è NORMALE lavorare secondo queste condizioni. Io stesso, in tempi non sospetti, ho lavorato come commesso per settanta euro a settimana qualche anno fa quando per la stessa tipologia di lavoro che facevo io a Milano danno settecento-ottocento euro mensili. Dunque? Dunque un cazzo. Voglio dire la politica di oggi dovrebbe vedere e controllare i fenomeni attuali, il lavoro nero che ci sommerge, e i furbastri che, sotto il nome delle grandi aziende, propongono contratti capestro.

Ma quale Cicerone se continua così mi sa che divento Charles Manson: avrò anch'io la mia bella pupa da sposare in carcere? farao

Comunque ci restava Tex e ci resta Tex perché spero nelle prossime storie.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Ven Mag 15, 2015 12:59 pm

... e allora ne racconto una pure io.

INPS... ho un amico che ci lavora, il mio miglior amico (voto, anche lui come Ulzana, da Berinotti fino a tutto l'arco istituzionale della sinistra italiana!!), ebbene qualche tempo fa, tornando da da Roma, ad un certo punto mi fa:

sai Francè, una volta a settimana faccio lo sportello e non puoi capire quello che sta succedendo da qualche tempo a questa parte. Devi sapere che in fila c'è un italiano ogni 4 stranieri che nella maggior parte dei casi vengono a riscuotere l'assegno mensile di disoccupazione. Cioè questi lavorano nella stagione estiva (4 mesi) come bagnini di terra, cuochi, sorveglianti, camerieri, parcheggiatori etc... poi basta che abbiano la residenza a Roma hanno diritto a riscuotere la disoccupazione. Quelli del Bangladesh e del nordafrica conoscono le leggi italiane meglio degli italiani stessi e sanno che può venire anche uno solo di loro allo sportello per risolvere le "cartelle" di 50 lavoratori. Noi dobbiamo accettare ma dobbiamo anche avvertire quelli della fila che lo sportello a quel punto chiude.
L'assegno di disoccupazione lo prende anche l'italiano chiaramente, solo che la maggior parte, per non dire tutta, dei lavoratori di quel settore sono stranieri.
Intanto vediamo se qualcuno ha il coraggio di dire che gli italiani non vogliono fare i camerieri, i cuochi o i posteggiatori, visto che l'altra volta hanno mostrato italiani che nel sud d'Italia raccoglievano limoni a 1,5e l'ora. E che molti farebbero i benzinai al posto degli indiani
Poi, ti dicevo, basta avere la residenza qui per riscuotere l'assegno andarsene tutto l'inverno nel proprio paese.
Poi, c'è qualcuno che ancora crede che nelle ditte edili lavorino rumeni, bulgari, albanesi o slavi... beh anche qui posso garantirti che ormai molte ditte sono di rumeni che hanno alle dipendenze operai italiani.

ecco cosa succede in Italia: i datori di lavoro italiani assumono con contratti vantaggiosi gli stanieri perché lo stato italiano glielo permette. Gli italiani proprietari di appartamenti affittano le case agli stranieri perché ci lucrano come schifosi... e qui lo stato italiano chiede un occhio quando dentro una stanza vivono 10 indiani. Fate caso anche ai negozi di frutta e verdura gestiti dai marocchini che aprono e chiudono in continuazione e chiedetevi perché 'sti furbi lo fanno.
Morale? beh io e mia moglie abbiamo versato all'istituto INPS 36mila euro in cinque anni e una volta chiusa l'attività non ci ha coperti nessuno con assegni di disoccupazione. Manco l'avrei voluti perché vivo benissimo senza togliere niente a nessuno, ma è uno schifo quest'assistenzialismo del cazzo verso gli stranieri e italiani furbi (che d'inverno fanno anche lavoro al nero) e che ad un'operaio di fabbrica o a un contadino venga riconosciuta 'na bella ceppa de cazzo. Ed è ancor più uno schifo che quei nostri 36 mila euro vadano a far da fondo ai banditi del vitalizio... o a certi parlamentari che come sabato scorso all'asta di tavole originali di Sergio Pignatone, ho visto girare in uno degli alberghi più "in" della capitale, per poi vederteli parlare nei Talk Show politici della povertà nel nostro paese, di immigrati e di mafia.
zozzi





Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Ulzana
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 27.07.13

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Ven Mag 15, 2015 4:30 pm

che amarezza... Neutral

Ma tua sai Francè come funziona qua da me. Mo ti spiego proprio brevemente. Hai vent'anni. Ti senti giovane e gagliardo e alla faccia della Fornero e di Aldo Grasso la voglia di lavorare ce l'hai. Cosa fai però se abiti in un quartiere di periferia dell'hiterland napoletano? Esci. Cerchi sempre di andartene per migliorare, pensi. E hai due alternative, anzi tre. Eccole:

- non fare un cazzo (sapeste quanti svolgono questa nobile attività)
- lavorare in nero (sapeste quanti svolgono questa inculabile attività)
- entrare nel sistema camorristico (sapeste quanti svolgono questa imprenditoriale attività)

Ora sei un ragazzotto ventenne cresciuto con qualche piccolo valore. Fare il criminale stile "gomorra" proprio non ti garba, e stare a fare il palo per trenta euro al giorno o vendere fumo per cinquanta non è la tua dimensione. Allora ti dai da fare e vai a lavorare. In città, in paese, basta che ti sposti dal fottuto quartiere di perfieria. I contratti son sempre gli stessi: bar settanta euro settimanali, garzone in salumeria settanta euro settimanali, scaffalista supermercato cento euro settimanali. Tieni duro dicendo: beh migliorerò. Ma i datori di lavoro difficilmente vogliono che tu migliora. Sei un numero. Al posto tuo sfruttano un altro. Le regole son queste, prendere(lo) o lasciare. Lavori una vita facendo tutto sempre in nero, ti senti fuorilegge ma devi campare. Non è vittimismo ma solida realtà parola di Roberta testa di cazzo Carlino.

Ho visto collaboratrice domestiche lavorare per cinque euro a ora. Niente ferie pagare niente tredicesimi niente ora di straordinarip pagato doppio. Lo so perché c'ho mia madre che lavora così. E ma non ci si può lamentare, dice lei, se non dove cazzo vado? Ora non voglio fare il comunista ma dico, il datore che ti assume dovrebbe garantire i tuoi diritti o no? Dovrebbe lo Stato tutelarti o no? No.

Per questo uno se incazza. E per questo gli ideali vanno a farsi fottere e per questo molti nel mio quartiere non fanno un cazzo o delinquono. "Perché aggia fa 'o scemo pe' cient'euro 'a semmana" tradotto: Perché devo fare lo scemo per cento euro la settimana. Qua sta il dilemma. Fai na vita intera lo scemo e poi a 65 anni ti danno la pensione (assegno) sociale: 500 euro scarsi al mese. Te li sei guadagnati ma non hai versato i contributi. Allora ti devi sentì anche in colpa e quindi ti viene detto:
"Uè testina ma com'è che non hai mai cercato di farti inquadrare?"
"Signori della legge, care istituzioni, legiferatori e associazioni delle mamme: io dovevo mangiare. Ho cercato, chiesto, invocato contratti e legalità ma non ho fatto il furbo che intascavo milioni di lire al mese e restarmene comodamente in nero per non pagà le tasse."
"Pff solito vittimismo meridionale."
"Signore..."
"Avanti n'altrooooo."

Ecco una realtà che i politici non conoscono proprio. Gente che lavora in schiavitù. E quando rivedo un famoso sketch di Troisi (lui vero artista e non sti pseudo cabarettisti del cazzo) in cui parlava di lavoro nero leggo la data: 1978. E scopro che dopo 37 anni non è cambiato niente. Ah, no, qualcosa è cambiato. Mo ci abbiamo l'internette!!!

Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Ven Mag 15, 2015 6:48 pm

Ulzana ha scritto:
che amarezza... Neutral

Ho visto collaboratrice domestiche lavorare per cinque euro a ora. Niente ferie pagare niente tredicesimi niente ora di straordinarip pagato doppio. Lo so perché c'ho mia madre che lavora così. E ma non ci si può lamentare, dice lei, se non dove cazzo vado? Ora non voglio fare il comunista ma dico, il datore che ti assume dovrebbe garantire i tuoi diritti o no? Dovrebbe lo Stato tutelarti o no? No.


comunista? il datore di lavoro neanche dovrebbe esistere. Che cazzo è il datore di lavoro? sarà perché io ne ho avuto uno solo per due anni e ciò mi è bastato per capire che dovevo fare da me, ma 'sta figura del datore di lavoro è la più bella e meschina invenzione del capitalismo.
Come è possibile poi che un lavoratore guadagni 1300e al mese e il suo datore di lavoro diecimila volte di più, devono ancora spiegarmelo.
Quando sarà, se sarà, e spero che sarà, una bella sputata in faccia in pubblica piazza a questa gente non gliela leva nessuno.

ps aho, condividiamo il pensiero manfrediano, altrimenti ci spacciano per fascisti
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
GIANBART
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 04.09.11
Età : 54
Località : roma est

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Ven Mag 15, 2015 11:47 pm

Quello che il pard Ulzana dice è pura verità, sono stato al comicon negli ultimi sei-sette anni è lì ho trovato una realtà che nessun telegiornale racconta, tanta buona volontà e una valanga di giovani che hanno solo voglia di uscire dallo schifo in cui questa società di merda li ha proiettati, per 50 euro al giorno ti alzano il vesuvio a mani nude, hanno fame sì ma di vita onesta, di possibilità, di una vita migliore, quelli che fanno notizia in tv non sono loro purtroppo.
Qui da noi, come al nord, molte volte vedo giovani senza spirito, senza motivazioni, capaci di attingere dai genitori la paghetta per andare a divertirsi con gli amici o in cerca di lavori pagati quanto meno bene ( ahò ma quanto me dai ? Er sabato è libero ? ) per comprarsi l'auto fica o per andare in vacanza a Ibiza. Lì a Napoli ho visto uno spirito d'iniziativa e una capacità di mettersi in gioco a cui da anni non assistevo più, con questo spirito hanno molta strada davanti a loro, speriamo fuori dai giochi di camorra e politica.
ADMIN ha scritto:
ps aho, condividiamo il pensiero manfrediano, altrimenti ci spacciano per fascisti
 
Mbeh prima tocca' capii Boselli, poi tocca comprende Faraci, adesso dovemo condivide er pensiero Manfrediano  .... divento Renziano e ho risolto, so' del partito della nazione, destra sinistra alto basso e centro, c'è proprio tutto  
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Lun Mag 18, 2015 6:00 pm

quel soggetto, Mike Deodato jr, ancora continua a sputare veleno sulla Bonelli.
Prima dice che voleva disegnare Tex perché sarebbe stato un suo sogno partecipare graficamente al personaggio che ha amato sin da bambino... ora dichiara che ha sempre amato K Parker e che di Tex non è mai stato un fan...
O mi sono perso qualcosa io , oppure qui abbiamo a che fare con un tipo strano.
Non voglio nemmeno citare i passaggi in cui ha apostrofato Boselli e la Bonelli, visti i termini usati.
Io continuerei a non cagarlo proprio, ma c'è un limite.

nb. non riporto i passaggi dell'intervista di mister deodato pr, visto che il sito da cui questa proviene disabilita i tasti del copia/incolla.
Bisogna che impari anch'io a disabilitare i tasti del copia/incolla visto che dal nostro sito viene rubata tanta di quella roba da far campar di rendita qualcuno Rolling Eyes .
naturalmente è una battuta: continuate pure a diffondere la voce della verità tongue

ps. oh, comunque, a parte le antipatie personali nei confronti di questo artista, ma fa proprio schifo come disegna: non ha un briciolo di personalità grafica e non trasmette un minimo d'emozione. E questa è anche un'accusa alla SBE che si va a capare certi inanimati artisti.
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
GIANBART
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 424
Data d'iscrizione : 04.09.11
Età : 54
Località : roma est

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Lun Mag 18, 2015 11:50 pm

Quello che appare più evidente di quel sito è il modo di esporre le cose distorcendole alquanto. Letta l'intervista con Deodato jr e guarda caso hanno spostato l'incontro con Boselli nei giorni di Luccacomics quando il grande disegnatore si è ammalato ( poverino .... ), lasciamo perdere il resto poi, tutta la colpa scaricata su Boselli e Deodato elevato a vittima del cattivone che addirittura non lo conosceva come artista affermato ( poi parlano di libertà di espressione ).
Comunque sono rimasto basito da un altro articolo pubblicato sempre su quel sito dove si afferma che la Mondadori starebbe per riesumare il personaggio di Kriminal a fine anno con una nuova collana e fino a qua niente di eccezionale vista la penuria di idee nell'editoria nostrana, ma siccome tutti gli artisti contattati sono pseudo comunisti-socialisti il fumetto uscirà come una aberrazione di idee sinistrorse, ed obbiettano a tal proposito proprio perchè il proprietario della Mondadori è Berlusconi leader della destra ... ma di che parlano ?
Insomma ho avuto dieci minuti di sconvolgimento e avrei voluto rispondere ma purtroppo non si può perchè gli avvocati costano ...
Tornare in alto Andare in basso
Ulzana
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 27.07.13

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mar Mag 19, 2015 8:53 am

Comix è mezzo matto. Anzi di più. Spero che mi legga. Va contro la Bonelli sempre e comunque. L'altra volta disse che su Facebook c'era crisi nella pagina ufficiale di Adam Wild (pochi commenti e post risalenti a dicembre se ricordo bene) senza sapere che (come ha poi confermato Manfredi) quella non è una pagina ufficiale ma una gestita da persone che manco hanno chiesto il permesso.

Inoltre una delle sue ultime cazzate è quella di pensare al dopo Recchioni. Comix Archive già conosce il futuro di Dylan Dog. Addirittura nella pagina Facebook chiamata Dylandogdiary se ne esce con frasi da genio dell'informazione ("fonti mi dicono che"... "sembra quasi certo che...") in cui delira indicando Boselli traghettatore e poi Ambrosini come prossimo curatore di Dyland Dog. Se proprio vogliamo parlare di curare anch'io ne consiglierei uno buono a Comix. Rolling Eyes

Ah e lasciamo stare la deriva sinistroide di cui parla...
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mar Mag 19, 2015 9:04 am

Sul Kriminal è da un po' che ci ricamano su. Ma io Kriminal non lo conosco e non so nemmeno su che concetti politici si muoveva con Bunker, anche se la cosa non mi tocca affatto.
Si dice che Eureka girasse su ideali di destra, Linus su quelli di sinistra, che Topolino fosse fascista, Tex reazionario, K. Parker di sinistra e così pure tutto il fumetto autoriale....What a Face
Oggi Tex è di sinistra, kriminal lo sarà, Topolino è stato riabilitato, Mondatori pubblica Saviano, D'Alema & C. Ci manca che Feltrinelli pubblichi Casa Pound e siamo a cavallo.
Sergio Bonelli era di sinistra e pubblicava Gianluigi che di sinistra non era. Bunker attacca Sergio e Tea e difende Gianluigi. Maria Grazia Perini, direttrice di Eureka, difende Sergio dissociandosi da Bunker.
E così via.
Eric Clapton e David Bowie erano di destra Bruce Springsteen e Bob Dylan di sinistra. E vabbè.
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mar Mag 19, 2015 9:06 am

W TEX!!!
Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Ulzana
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 27.07.13

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mar Mag 19, 2015 10:01 am

Admin ha scritto:
W TEX!!!

questo SEMPRE!!!!!

Però non ricordo perché Bunker ce l'avesse con Sergio.
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mar Mag 19, 2015 10:35 am

perché i fumetti bonelli monopolizzavano il mercato e le editrici più piccole erano costrette a subire questo stato repressivo.
L'accusa andò anche verso la madre di Sergio che già dai tempi dei tempi aveva messo la sua azienda in primato, "uccidendo" i più piccoli. In sostanza la bonelli aveva nella mani tutto il mercato dei fumetti permettendosi di pagare i collaboratori a cifre che i piccoli non si potevano permettere.
Una teoria quella di Bunker che potrebbe aver avuto qualche fondamento, ma che in realtà non teneva (o almeno questo è quello che penso io).
Disse una cosa tipo: Tea e Sergio in questo mondo passano per essere i buoni della situazione, mentre Gianluigi il burbero cattivo.
Sergio, che non pronunziò mai una parola sulla faccenda, credo non sia mai stato uno tenero, ma è pur vero che "tenero" non puoi esserlo se tieni in piedi una delle editorie a fumetti più importanti al mondo.
Maria Grazia Perini, una delle figure storiche del fumetto e alle dipendenze di Bunker per lungo tempo, prese ufficialmente le difese di Sergio Bonelli e con lei quasi tutto il mondo delle nuvole parlanti.
In tutto questo c'è da considerare che Sergio era un uomo di sinistra, anzi il "compagno capitalista" come lo definì simpaticamente uno dei suoi collaboratori maggiori e amico. Però è un errore pensare che producesse fumetto di sinistra: produceva il buon fumetto.



Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Ulzana
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 457
Data d'iscrizione : 27.07.13

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mar Mag 19, 2015 11:45 am

Admin ha scritto:
perché i fumetti bonelli monopolizzavano il mercato e le editrici più piccole erano costrette a subire questo stato repressivo.
L'accusa andò anche verso la madre di Sergio che già dai tempi dei tempi aveva messo la sua azienda in primato, "uccidendo" i più piccoli. In sostanza la bonelli aveva nella mani tutto il mercato dei fumetti permettendosi di pagare i collaboratori a cifre che i piccoli non si potevano permettere.
Una teoria quella di Bunker che potrebbe aver avuto qualche fondamento, ma che in realtà non teneva (o almeno questo è quello che penso io).
Disse una cosa tipo: Tea e Sergio in questo mondo passano per essere i buoni della situazione, mentre Gianluigi il burbero cattivo.
Sergio, che non pronunziò mai una parola sulla faccenda, credo non sia mai stato uno tenero, ma è pur vero che "tenero" non puoi esserlo se tieni in piedi una delle editorie a fumetti più importanti al mondo.
Maria Grazia Perini, una delle figure storiche del fumetto e alle dipendenze di Bunker per lungo tempo, prese ufficialmente le difese di Sergio Bonelli e con lei quasi tutto il mondo delle nuvole parlanti.
In tutto questo c'è da considerare che Sergio era un uomo di sinistra, anzi il "compagno capitalista" come lo definì simpaticamente uno dei suoi collaboratori maggiori e amico. Però è un errore pensare che producesse fumetto di sinistra: produceva il buon fumetto.

grazie per il dettagliato sunto. Io in rete ho letto la difesa di Maria Grazia Perini che mi è parsa molto veritiera. Beh Max Bunker poteva risparmiarsi certe crtitiche, scritte su un editoriale di un suo fumetto, e poi che Sergio fosse di sinistra anche questo avevo letto. Il che non è una colpa. In fondo ha editato i migliori fumetti degli ultimi cinquant'anni indipendentemente dall'appartenenza. In questo strano paese devi per forza far parte di un qualcosa.
Tornare in alto Andare in basso
il totem misterioso
comunque prevenuto
comunque prevenuto
avatar

Messaggi : 309
Data d'iscrizione : 16.07.11
Località : texas

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mar Mag 19, 2015 4:51 pm

Admin ha scritto:

Sergio, che non pronunziò mai una parola sulla faccenda


GRANDE SERGIO !... siamo sicuri che non ha risposto???? Suspect Very Happy
Dobbiamo solo ringraziarlo ,ma credo che tra lui e Luciano Secchi vi fosse dell'acredine pregressa altrimenti come puo giustificarsi una tale aggressione? con la vendita di qualche AF in più del signor Bunker??? tongue
Tornare in alto Andare in basso
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1879
Data d'iscrizione : 22.04.11
Località : FIUMICINO

MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   Mer Mag 20, 2015 9:49 pm

.... finito ora di scaricare: 200 libri da più di 1,5kg l'uno... e alla mia età non posso permettermelo


SABATO 23 Maggio 2015, al Salone dei Comics di Reggio Emilia, presentazione di “WESTERN ALL’ITALIANA”, un’opera dedicata alla cultura della nobile arte dello “Swiping” curata dal sottoscritto attraverso l’archivio di Baci & Spari e la speciale collaborazione di Mauro Scremin.
Tre anni e mezzo di lavoro appassionato in cui vengono svelati gli scenari di come furono concepite le copertine di Tex (Strisce, Albo d’Oro, Serie Giganti e disegni interni) e quelle di numerosi altri personaggi del mondo del fumetto Bonelli e non. Principalmente fondata sull’opera di Aurelio Galleppini con le sue centinaia di copertine ispirate ai Classici americani (nonchè a quelle di mezza Europa), il volume non “risparmia” colleghi prestigiosi Italiani come Gallieno Ferri, Emilio Uberti, Roy D’Amy, Franco Bignotti, Gino D’Antonio, Franco Donatelli… e stranieri del calibro di Alex Raymond, Phil Davis, Frank Frazetta, Jean Giraud, Frank Giacoia e numerosi altri.
L’intera opera (400 pagine a colori) che comprende centinaia e centinaia di illustrazioni accompagnate dalla rispettiva fonte originale, non è “consigliata” a chi dovesse interpretare malevolmente le intenzioni dell’autore: trattasi di documento storico e non di atto d’accusa verso chi praticò, per necessità, la copiatura e il ricalco. Sappiamo che, in fatto di “Swiping”, polemiche si sono susseguite anche recentemente (vedi la vicenda che ha riguardato Paolo Di Clemente e la sua cover Nathan Never copiata da Jim Lee), ebbene qui, per maestri e guru della rete c’è, purtroppo, poco da polemizzare.

Tornare in alto Andare in basso
http://texwiller.forumattivo.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: MESCALERO   

Tornare in alto Andare in basso
 
MESCALERO
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 40Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 22 ... 40  Seguente
 Argomenti simili
-
» Il Mescalero senza volto e altre storie (Color Tex n. 10)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Riserva Indiana-
Andare verso: